La mozzarella di bufala: come scegliere la migliore

Chi pensa che le mozzarelle sono tutte uguali si sbaglia di grosso. Questo cibo, definito anche “oro bianco”, è gustoso e molto particolare, si adatta ad ogni tipologia di preparazione culinaria, dagli antipasti fino ai primi e ai secondi piatti, ed ogni volta è in grado di esaltare il sapore del cibo cui si lega.

Una delle migliori tipologie di mozzarella è quella di bufala, fatta con latte dell’omonimo animale, che si differenzia dalla classica mozzarella “vaccina” per il sapore, più forte e deciso. Ma, come detto, non tutte le mozzarelle hanno lo stesso sapore, ecco cinque consigli su come poter scegliere quella migliore. Si tratta di cinque vere e proprio regole d’oro che bisogna tenere sempre a mente.

  • Il colore: la mozzarella non deve essere troppo bianca, non deve essere “lucida”. Sembra più bella, ma in questo caso il latte con cui è fatta potrebbe non essere così fresco come si immaginerebbe;

  • La consistenza: la mozzarella deve essere elastica una volta che viene messa in bocca, ma assolutamente non gommosa, e non deve sciogliersi come invece fa uno stracchino;

  • L’acqua: è importante che la mozzarella abbia l’occhiatura, ovvero quella lacrima acquosa di colore biancastro che ha grazie ad una porosità precisa;

  • L’aspetto: una mozzarella di bufala normale, non vecchia, non deve raggrinzire all’esterno, ma rimanere sempre abbastanza tesa e soda;

  • Il prezzo: una mozzarella di bufala, fatta con latte italiano e di alta qualità, deve costare almeno 13 euro al chilo. Al di sotto il produttore non può garantire una qualità degli ingredienti adatta

Perché bisogna stare attenti alla mozzarella?

Secondo Coldiretti, nel nostro paese la metà delle mozzarelle che sono vendute nel nostro paese sono prodotte con il latte o con le cagliate industriali che sono acquistate dall’estero. E’ fondamentale proteggere il nostro paese e la nostra mozzarella. Il problema principale, continua la Coldiretti, è che non è obbligatorio indicare, sulle confezioni delle mozzarelle, la provenienza del latte, pertanto in tanti spacciano il latte importato per quello italiano. Per fortuna questa limitazione sta finendo.

La scelta solo dei migliori brand è fondamentale per avere la certezza di un prodotto curato e dal sapore unico.