Gli elettrodomestici indispensabili per una cucina completa

Quando si parla di cucina, il primo pensiero va alle potenzialità estetiche, al design e alla bellezza esteriore. Si fantastica su composizione innovative, materiali sorprendenti, cromie senza eguali. Posizione, esposizione, miglior punto dove inserirla. Si immaginano rifiniture pregiate, distinte e eleganti, si sognanoprodotti irraggiungibili magari, ma le dotazioni tecnologiche vengono sempre dopo.

Messe in secondo piano per esigenze progettuali, in realtà rappresentano il pieno compimento di questo spazio. Una cucina senza elettrodomestici, non è nulla. Resta solo un complemento d’arredo capiente ma perde le sue peculiarità e il suo nome. Anche se non si passa tutto il tempo tra i fornelli e non si aspira a diventare chef professionisti, una cucina completa è una cucina ricca di potenzialità produttive.

Con i giusti strumenti, si dimezzano i tempi di preparazione, si abbattono i costi di consumo e si raggiungono risultati sorprendenti nella cottura dei cibi. Una volta stabilita la disposizione più appropriata e strategica, occorrerà valutare le varie opzioni. Una cucina perfetta, o quasi, implica la presenza di 4 elementi: frigorifero, piano cottura, forno e lavastoviglie.

Da incasso o a vista, è solo questione di estetica. Per i frigoriferi variano le dimensioni, quelli da incasso non raggiungono mai misure troppo elevate, mentre quelli liberi, oltre a essere elementi d’arredo, propongono vaste soluzioni per ogni necessità. Alcuni, quelli a doppia anta, sono dotati di cantine per il vino a temperatura controllata.

Il piano cottura è una scelta da valutare bene. Il più tradizionale a gas, garantisce una bolletta più bassa rispetto a quello elettrico o a induzione magnetica, ma le prestazioni di quest’ultimi sono davvero notevoli.

Il forno presenta numerose innovazioni. Oltre all’aspetto esteriore, le grandi aziende, oggi, danno molta importanza alla qualità del prodotto e alle sue funzioni. Quello elettrico ormai si è diffuso su larga scala, le performance sono molto buone e le combinazioni di cottura numerose. Se posto per il microonde non c’è, i forni di ultima generazione integrano le due anime in una sola struttura.

Infine, l’elettrodomestico salva tempo per eccellenza. La lavastoviglie, infatti, è diventata un elemento irrinunciabile in una cucina. Silenziose e discrete, nel tempo hanno subito numerose evoluzioni. Da quelle industriali, entrate con grande gioia in molte case, fino alle più piccole e quasi mini, per single e monolocali. Iprogrammi di lavaggio sono sempre più numerosi e attenti all’ecosostenibilità, riducendo il consumo di acqua ma garantendo risultati eccellenti.

Per acquistare i migliori in commercio, è bene affidarsi a un esperto che potrà indirizzare la scelta tenendo conto dei reali bisogni del cliente.